Base d’asta di 12.739.220. Tre anni i tempi di costruzione . Sostieni il Centro con una donazione attraverso il sito insiemeconteparma.it o con bonifico bancario iban IT47F 06230 12700 0000 38377020

05 settembre 2019

Impegni e tempi rispettati per il nuovo centro oncologico di Parma. Terminate le fasi progettuali ora si passa a quelle più operative con la pubblicazione del bando per l’affidamento dei lavori di costruzione della struttura.  Proprio a fine agosto è stata indetta la gara con importo a base d’asta di 12.739.220 euro e tempi di costruzioni di circa tre anni. Più precisamente, come da disciplinare di gara, di 992 giorni.  L’importo per le opere in appalto è finanziato da Stato, Regione Emilia-Romagna, Fondazione Cariparma e Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma.

La gara sarà tutta on line. “Ai sensi dell’articolo 58 del codice dei contratti pubblici – spiega la dottoressa Michela Boschi direttore della struttura complessa interaziendale Logistica e Gestione amministrativa lavori pubblici – l’iter di gara sarà svolto interamente mediante piattaforma telematica Per l’espletamento delle procedure ci avvaliamo del sistema per gli acquisti telematici dell’Emilia Romagna (Sater)”. I tempi del percorso di gara si aggirano attorno ai 4 mesi dal termine di presentazione delle domande, fissato per il prossimo 14 ottobre.

“Nel disciplinare – precisa l’ingegnere Paolo Canepari, responsabile del  procedimento – abbiamo privilegiato la qualità, puntando su proposte migliorative sul lato estetico e sulle caratteristiche tecniche, funzionali e sanitarie dell’edificio”.

La nuova struttura sorgerà all’ingresso di via Volturno dell’Ospedale Maggiore, a fianco della Torre delle Medicine alla quale sarà collegata attraverso percorsi interni.  Il Centro Oncologico si svilupperà su 6 piani e ospiterà la Radioterapial’Oncologia medica con l’area prelievi e ambulatoriale (ex day hospital) e il reparto di degenza. In totale circa 9.000 metri di superficie lorda, con un raddoppio delle aree attualmente a disposizione delle singole strutture.

A completamento del nuovo Centro Oncologico, infine, sempre a fine agosto è già stata aggiudicata la gara per la demolizione dell’ex scuola infermieri, lavori propedeutici alla realizzazione del nuovo parcheggio. Nello spazio, attualmente occupato dall’edificio, sarà ampliato il parcheggio esistente che passerà da 100 a 300 posti auto. In totale l’ospedale Maggiore avrà 200 nuovi stalli, oltre a nuovi spazi verdi e una pista ciclabile che collegherà il centro oncologico alla rete ciclabile cittadina.

Come sarà il Centro

Partendo dall’alto, il quarto piano della struttura sarà dedicato alla degenza di Oncologia; il terzo ospiterà gli ambulatori per le terapie oncologiche e gli studi medici, mentre il secondo sarà dedicato agli ambulatori per le visite oncologiche e i prelievi a cui gli utenti accederanno da un’ampia sala d’attesa. Da questo piano si potranno raggiungere facilmente anche i principali servizi ospedalieri e l’accesso di Via Volturno;

Il primo piano rappresenterà l’ingresso vero e proprio del Centro Oncologico con un collegamento diretto al parcheggio di Via Abbeveratoia e al Poliblocco Ospedaliero. In quest’area un vasto spazio sarà dedicato all’accoglienza con servizi per gli utenti, sala d’attesa e un’aula polivalente. Il fronte ovest ospiterà gli studi medici di oncologia.

Il piano terra comprenderà, invece, l’area di Radioterapia, gli ambulatori e gli studi medici, i laboratori e gli spogliatoi del personale. Infine l’unico piano interrato ospiterà la Centrale Termica e la Radioterapia con 3 grandi locali per i trattamenti oncologici ad alta tecnologia e spazi di supporto per la diagnosi e la preparazione dei pazienti.